in

Regionali, le proiezioni ribaltano il risultato: Toscana, delusione Lega

Non ha funzionato fino in fondo la campagna elettorale guidata da Matteo Salvini per spingere la candidata della Lega Susanna Ceccardi. Le prime proiezioni in Toscana danno infatti in vantaggio Eugenio Giani, anche se il margine (3%) non fa ancora esultare il centrosinistra che dovrà attendere fino all’ultimo i dati ufficiali: al momento, Giani è in vantaggio con una forbice tra il 43,5 e il 47,5%, davanti alla Ceccardi ferma al 40-44%.

Toscana, delusione Salvini: quasi fatta per Giani del centrosinistra

In Liguria, invece, nessuna sorpresa rispetto alle previsioni: Giovanni Toti (centrodestra) è avanti con una forbice compresa tra il 51-54% su Ferruccio Sansa (centrosinistra) che è tra il 33 e il 37%. In Puglia è testa a testa tra Michele Emiliano (centrosinistra) e Raffaele Fitto (centrodestra), entrambi tra il 39 e il 43%.

Toscana, delusione Salvini: quasi fatta per Giani del centrosinistra

Nelle Marche Francesco Acquaroli (centrodestra) è in vantaggio tra il 47-51% mentre Maurizio Mangialardi (centrosinistra) è fermo tra il 34 e il 38%. Nessun dubbio in Campania, dove il governatore in carica per il centrosinistra De Luca è in vantaggio con ampio margine (52-56%) rispetto allo sfidante del centrodestra Caldoro, indietro al 23-27%.

Toscana, delusione Salvini: quasi fatta per Giani del centrosinistra

Scontata anche la vittoria in Veneto del governatore in carica Zaia, già al di sopra del 70% in questa prima fase di scrutinio. Per quanto riguarda il referendum sul taglio dei parlamentari, il Sì ha vinto con oltre il 67%.

Ti potrebbe interessare anche: Paragone alla Ruoco: “La Commissione d’inchiesta banche fa solo incazz*** i risparmiatori”

Paragone alla Ruocco: “La Commissione d’inchiesta banche fa solo incazz*** i risparmiatori”

Regionali, nuove proiezioni: Game over. Finiscono i sogni di gloria