Vai al contenuto

“Terremoto oltre il 3 di magnitudo”. La terra trema ancora in Italia: paura e famiglie in strada, cos’è successo

Pubblicato il 30/10/2023 08:46

Una forte scossa di terremoto che ha messo in allarme la popolazione, spingendo le famiglie ad abbandonare le proprie abitazioni e riversarsi in strada in preda al panico. Il sisma è stato registrato in Emilia Romagna nelle prime ore del mattino di lunedì 30 ottobre: intorno alle 6.25 quando c’è stata una scossa di magnitudo 3.4. L’epicentro del sisma, secondo quanto rilevato dall’INGV, è stato segnalato a 2 chilometri da Castellarano (Reggio Emilia), ad una profondità di 9.4 chilometri. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> Forte scossa di terremoto ai Campi Flegrei. Avvertita anche a Napoli: magnitudo 4.0

terremoto italia famiglie in strada

Come spiegato dalla testata The Social Post, la nuova scossa di terremoto ha provocato molta paura tra gli abitanti di questa zona dell’Emilia Romagna, anche se al momento non si registrano danni a cose o persone. Il sisma è stato avvertito in numerosi comuni tra le province di Reggio Emilia e Modena come Sassuolo, Serramazzoni, Sant’Antonino Casalgrande, Maranello, Villalunga di Casalgrande, Fiorano Modenese e Mirandola. (Continua a leggere dopo la foto)

terremoto italia famiglie in strada

Terremoto in Italia, paura e famiglie in strada

Dopo la prima scossa di terremoto delle 6.25, se ne è verificata un’altra alle 6.33 stavolta di magnitudo 2.6, sempre con epicentro a Castellarano. Anche nelle ore precedenti, in Emilia Romagna, la terra aveva tremato spaventato gli abitanti di alcune zone: tra le province di Bologna e Ferrara era stato registrato poco prima un terremoto di magnitudo 4.2. (Continua a leggere dopo la foto)

“In un’area sismica non è possibile prevedere l’evoluzione delle scosse – ha spiegato il presidente della Regione Veneto proprio in riferimento allo sciame sismico in atto vicino Rovigo – Ci siamo sentiti con Fabrizio Curcio, direttore della Protezione civile nazionale. Ci dice che quello registrato è certamente un terremoto che succede ad uno precedente a pochi giorni di distanza. Quest’area del Veneto è in zona sismica, in cui i terremoti sono frequenti e nessuno può prevedere l’evoluzione degli eventi. Ovviamente l’attenzione su questi fenomeni è massima, visto che siamo in zone sismiche ma ad oggi non ci sono, anche da parte degli esperti, situazioni che facciano pensare ad una allerta”.

Ti potrebbe interessare anche: Terremoto tra Toscana ed Emilia-Romagna, paura e case evacuate: cosa sta succedendo