Vai al contenuto

Sondaggi, la Schlein non tira più. Sorpresa Paragone: “Il dato più alto mai registrato”

Pubblicato il 14/03/2023 13:40
sondaggi Schlein Paragone
Gianluigi Paragone, Elly Schlein

I sondaggi di Fabrizio Masia per la trasmissione Rai “Agorà” su cosa dovrebbe fare l’Europa per aiutare l’Italia nella gestione dei flussi migratori e su quali sono le intenzioni di voto degli italiani hanno riservato delle belle sorprese. Anche per quel che riguarda l’andamento della fiducia nei leader. Infatti le sorprese sono state belle per Gianluigi Paragone – che ottenuto il dato più alto mai registrato – e brutte per la neosegretaria del Pd Elly Schlein – che già non tira più. Nella puntata del 13 marzo, Masia ha illustrato i dati. Cosa dovrebbe fare l’Europa per aiutare l’Italia nella gestione dei flussi migratori? Si parte da qui. “La priorità è la redistribuzione obbligatoria dei migranti, che non possono essere addensati in un unico Stato. Tutto questo chiama in causa accordi europei di livello superiore rispetto a quanto abbiamo in questo momento. Al secondo posto c’è un maggiore controllo per evitare le tragedie a cui abbiamo assistito. Al terzo c’è la regolamentazione delle Ong, che pare un fenomeno ancora fuori controllo, la gente ci sta capendo molto poco”. (Continua a leggere dopo la foto)

Tutto ciò fa capire – dice Masia – che si vuole un intervento europeo, “per lasciare l’Italia un po’ meno sola in questi drammi”. Quanto alle intenzioni di voto degli italiani, soprattutto alla luce del caso migranti, Masia analizza i vari dati dei partiti. Stanando ai sondaggi, Fratelli d’Italia si attesta al 27,4% (+0,1%). Scende invece il Partito Democratico, che cala dello 0,3% al 17,8%. L’effetto Elly Schlein, dunque, sembra già svanito. Il Movimento 5 Stelle sale al 16,5%. Salgono anche la Lega (+0,1%), Forza Italia (+0,2%) e Terzo Polo (+0,2%). E poi ecco arrivare la sorpresa Paragone: con ItalExit che sale al 2.5%. (Continua a leggere dopo il video)

Commenta Masia i sondaggi: “È interessante perché nonostante tutto quello che è successo l’immagine complessiva di Giorgia Meloni e Matteo Salvini è migliorata. La premier è passata dal 46 al 48%, riavvicinandosi al 50%, il dato più alto degli ultimi mesi che ha registrato. Salvini ha recuperato ed è al 39%. Conte sale al 35%”. Schlein è al 31%, stessa fiducia di Berlusconi. Le istanze di Paragone e del suo Italexit piacciono sempre più agli italiani, i quali hanno capito che anche la Meloni ha fatto preso a istituzionalizzarsi e rimangiarsi tutto quello che diceva su Europa e Nato.

Ti potrebbe interessare anche: “Sono madre di una figlia trans, ma…”: la lezione di Jamie Lee Curtis agli Oscar