x

x

Vai al contenuto

Sinner e la “frase rubata”: cosa ha detto al suo avversario subito dopo il match (VIDEO)

Pubblicato il 01/04/2024 14:53

Non si ferma più Jannik Sinner, il tennista più forte che il nostro Paese abbia mai espresso dai tempi di Nicola Pietrangeli. Il “rosso di San Candido”, a soli 22 anni, è proiettato verso l’Olimpo del tennis mondiale di ogni tempo. L’inizio del 2024 ha portato alla piena maturazione di questo campione, già in atto dagli ultimi mesi dell’anno precedente. Così, dopo la finale di Torino alle Finals e la conquista della Coppa Davis, sono arrivate la prima, straordinaria vittoria in uno Slam agli Australian Open, quella dell’ATP 500 di Rotterdam e, ieri, il trionfo al Master 1000 di Miami. Un percorso impressionante per un giocatore che tutto il mondo osserva sbalordito. 21 partite vinte e una sola persa, tre vittorie e una semifinale Mille nei primi mesi del 2024 sono uno score pazzesco. (continua dopo la foto)

Ma non c’è solo questo. Sinner riesce a stupire anche fuori dal campo. O ai suoi margini. Ieri, dopo aver demolito un ottimo Dimitrov, ultimo rappresentante del tennis “romantico” e spettacolare di un tempo ormai passato, Jannik si è avvicinato alla rete con grande rispetto. Nonostante la vittoria in uno dei Tornei più importanti del circuito, la sua esultanza è stata contenuta. E al momento di stringere la mano al suo rivale, le telecamere sono riuscite a “rubare” una frase davvero inaspettata. “Im sorry for today”, mi dispiace per oggi, ha detto a Dimitrov con reale empatia. In effetti il bulgaro aveva iniziato giocando alla grande, ma contro la macchina perfetta dell’altoatesino non ha avuto scampo. (continua dopo il video)

<>

Eppure Sinner è parso davvero dispiaciuto per il suo avversario, reduce da una settimana esaltante in cui aveva sconfitto prima Alcaraz, poi Zverev. Tanto che, un po’ sorpreso, Dimitrov ha sorriso e ha replicato “Great Play, Great play”, cioè “hai giocato alla grande”. E i due si sono scambiati complimenti anche in seguito, in conferenza stampa. Intanto la stampa internazionale celebra la grandezza del nostro ragazzo dai capelli rossi. E i telecronisti americani, ieri, lo hanno definito “A Winning Machine”, una macchina da vittoria. Una bella tovata, a patto che ci si ricordi sempre che Sinner è davvero un ragazzo eccezionale per la gentilezza e l’umiltà che dimostra. E che in quella “macchina da vittorie” batte un grande cuore.