in

“Presidente Mattarella non firmi!” La diffida di Italexit al Capo dello Stato

Di seguito riportiamo il testo della diffida che Italexit formalmente avanza nei confronti del Capo dello Stato affinché non firmi il decreto legge approvato dal Consiglio dei Ministri il 29 dicembre 2021 con il quale vengono promulgate misure urgenti per il contenimento della diffusione dell’epidemia da Covid-19. (Continua dopo la foto)

Tra le nuove misure introdotte, secondo quanto comunicato dallo stesso CDM, vi sarebbe l’obbligo di essere muniti della certificazione verde COVID-19 “rafforzata” (cioè ottenibile solo in seguito a vaccinazione o guarigione dalla malattia) al fine di poter accedere a tutti i servizi di trasposto pubblico (quindi sia tpl propriamente detto, sia servizi “a mercato” quali vettori aerei o ferroviari della classe AV). (Continua dopo la foto)

Tale decreto, si legge tra le righe della diffida avanzata da Italexit al presidente Sergio Mattarella, “non solo sarebbe palesemente discriminatorio e incostituzionale, non solo violerebbe regolamenti e risoluzioni sovraordinate rispetto all’ordinamento italiano, ma minerebbe direttamente lo stato di diritto”.

Per leggere il testo della diffida presentato da Italexit cliccare sul link seguente: TESTO DIFFIDA

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!

“Coercizione della libertà personale”. Ecco perché Conte va a giudizio davanti al Tribunale dei Ministri

L’essere (o non essere) umano e i social