in

Più 21% di mortalità, le cifre ufficiali del Ministero della Salute. Ma la motivazione è un’arrampicata sugli specchi

Pubblicato il 09/08/2022 17:37

Secondo quanto emerge dal bollettino del sistema di sorveglianza pubblicato dal Ministero della Salute, riferito al periodo 16 maggio-15 luglio 2022, le ondate di calore avrebbero causato nelle prime due settimane di luglio un eccesso della mortalità del 21%, per un totale di 733 decessi nelle 33 città italiane oggetto di monitoraggio. Dunque, secondo il ministero guidato da Roberto Speranza, il caldo sarebbe il vero grande assassino di questi ultimi tempi.
(Continua a leggere dopo la foto)

3 gradi in più hanno ucciso centinaia di persone

Nel mese di giugno nelle 33 città è stata registrata una mortalità del 9% superiore all’atteso. Dal 1°-15 luglio le città in cui si è registrato l’incremento maggiore sono state Latina (+72%), Bari (+56%), Viterbo (+52%), Cagliari (+51%), Catanzaro (+48%). Il bollettino riporta come, a partire dal mese di maggio 2022, si siano registrate temperature superiori alla media stagionale di +3,2°C in tutto il Paese, con valori più elevati soprattutto nelle città del Centro Italia. A giugno le temperature sono state superiori al valore climatico di riferimento in media di +3°C. Tra fine giugno e la prima settimana di luglio si sono registrati picchi di temperatura apparente massima compresi tra 37-40 gradi. Valori alti certo, ma difficilmente assimilabili all’aumento del 21% dell’eccesso di mortalità, pur avendo molta fantasia.
(Continua a leggere dopo la foto)

Le percentuali di eccesso di mortalità nelle città

Soltanto nel mese di maggio, la mortalità è risultata superiore del 10%, con un eccesso registrato a Brescia, Roma, Pescara, Bari e Potenza, a giugno del 9% con incrementi a Torino (+11%), Roma (+13%), Napoli (+15%), Bari (+23%), Palermo (+19%), Catania (+32%), fino ad arrivare a un +21% a luglio (dall’1 al 15) con incrementi dei decessi in particolare a Brescia (+31%), Bologna (+22%), Firenze (+22%), Roma (+28%), Viterbo (+52%), Latina (+72%), Napoli (+27%), Cagliari (+51%), Bari (+56%), Palermo (+34%), Catania (+35%), Catanzaro (+48%). Nel bollettino si evidenzia la necessità di ulteriori approfondimenti, che saranno condotti a fine estate, per stimare con maggiore precisione l’eccesso di mortalità attribuibile alla temperatura “tenendo conto, nel modello, anche dell’effetto dell’epidemia di Covid-19”. Chissà cos’altro tirerà fuori dal cilindro il mitico Roberto Speranza a fine stagione…

Potrebbe interessarti anche: Calenda, che botta! Per la prima volta un sondaggio lo rileva senza +Europa. Un disastro

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!
-->

Calenda, che botta! Per la prima volta un sondaggio lo rileva senza +Europa. Un disastro

“Danneggiato dal vaccino, serve una commissione d’inchiesta”. La denuncia del super-esperto di vaccini