x

x

Vai al contenuto

Multe Covid agli Over 50, giudice annulla la sanzione: “Il ministero paghi le spese.” La sentenza

Pubblicato il 17/01/2024 12:39

Arriva una bella notizia per gli Over 50 che hanno ricevuto la sanzione da 100 euro per non essersi sottoposti al vaccino antiCovid. L’avvocato Stefano Tosi del Sindacato d’Azione, infatti, ha ottenuto un altro successo in Tribunale. Ed è riuscito a far annullare la cartella esattoriale notificata a una signora Over 50 che si era rifiutata di sottoporsi alla vaccinazione. La discussione del caso è avvenuta di fronte al Giudice di Pace di Bologna, Federica Poli Camagni. Che, a quanto pare, ha giudicato negativamente la mancata costituzione in giudizio da parte dell’Agenzia di Riscossione e del Ministero della Sanità.

Oltre a rappresentare un elemento di trascuratezza di fronte al processo, la decisione di non presentarsi sembra certificare che la questione non rappresenti più una priorità per questi Enti. Nella sua sentenza, il giudice ha sottolineato come non potesse essere notificata alcuna cartella nel 2023 per mancata vaccinazione. Questo perché il disegno di Legge n.162 del 31 ottobre imponeva di sospendere l’irrogazione delle sanzioni. Procedura di cui fa parte la notifica in questione.

Non è tutto: la Corte ha infatti condannato il Ministero della Salute e l’Agenzia di Riscossione a sostenere le spese processuali. Un partiolare importante, che segna un’altra vittoria per chi difende i non vaccinati Over 50. Va comunque ricordato che anche per chi non ha presentato ricorso, le sanzioni sono state sospese fino al 30 giugno 2024. E si può legittimamente sperare che, anche a fronte delle vittorie ottenute in tribunale dai ricorrenti, si possa arrivare a una definitiva cancellazione delle multe.