Vai al contenuto

“Ho un po’ di mal di testa…” Poi lo schianto: il racconto della sopravvissuta allo spaventoso incidente

Pubblicato il 05/01/2024 15:16

Un sorpasso finito male. Sarebbe questa la dinamica dietro la terribile tragedia del 2 gennaio sulla Cimpello Sequals, la strada regionale 177 del Friuli Occidentale. Come riportato dal Gazzettino, infatti, le modalità dell’incidente sarebbero state ricostruite dai carabinieri del Radiomobile di Pordenone anche sulla base di due testimonianze, che imputerebbero l’invasione di corsia da parte dell’ambulanza, in un tratto con linea continua, a una manovra di sorpasso che Graziella Mander, 59 anni, volontaria della Croce rossa di Maniago, non sarebbe riuscita a concludere. Il risultato sarebbe stato uno scontro violento con il tir della Trans Ghiaia di Valvasone Arzene, che a pieno carico viaggiava in direzione Pordenone diretto a Oderzo. (Continua a leggere dopo la foto)
Il premio nobel: “Le professioni del futuro.” Dimenticate tutto quello che pensate di sapere. Ecco la lista

mal di testa incidente

Nell’impatto, fortissimo, l’ambulanza sarebbe stata ricacciata indietro, finendo contro il Bmw X5 guidato dalla maniaghese Paola Mian, 64 anni, residente a Siena, rimasta quasi illesa. Il mezzo pesante, con il semiasse anteriore spezzato, ha sbandato sul lato opposto di marcia sfondando il guardrail: nella cabina Pierantonio Petrocca, 52 anni, di Valvasone Arzene, al suo primo giorno di lavoro con Trans Ghiaia, non ha avuto scampo. (Continua a leggere dopo la foto)

mal di testa incidente

Deceduta anche Claudia Clement, 80 anni, originaria di Fideris Dorf, in Svizzera, e residente a Vivaro, che alla Croce rossa aveva chiesto un trasporto privato per un accertamento al Policlinico universitario di Padova. L’unica sopravvissuta è stata Kristyna Costantini, 37 anni, volontaria della Croce rossa, anche lei sull’ambulanza. (Continua a leggere dopo la foto)

Ed è dai pochi ricordi di Kristyna che sarebbe un particolare importante, che potrebbe fornire uno spunto per la ricostruzione della dinamica e sul perché Graziella Mander abbia invaso la corsia opposta: l’autista avrebbe detto di avere un po’ di mal di testa prima dell’incidente. Possibile, dunque, che anche questo dettaglio abbia influito sull’accaduto.

Ti potrebbe interessare anche: