in

La “doppia scissione”: ecco il trucchetto con cui i 5 Stelle proveranno a salvare Draghi facendo finta di passare all’opposizione

Pubblicato il 18/07/2022 12:48

Il Movimento Cinque Stelle provocherà davvero la caduta del governo e il ritorno anticipato al voto? C’è chi ci ha scommesso forte, negli ultimi giorni. E chi invece sostiene che, alla fine, la legislatura arriverà comunque alla sua naturale conclusione. Come? Grazie a “un trucchetto”, una scissione che porterebbe un buon numero di fuoriusciti (un numero tra i 15 e i 40) a dare sostegno a un bis dell’attuale premier, formalmente senza più grillini a sostegno.

Uno scenario dipinto da Alessandro D’Amato sulle pagine di Open, un’ipotesi “che resta comunque la soluzione più probabile della crisi di governo. Mentre tutti gli occhi sono puntati sull’Assemblea degli eletti del M5s che riprenderà oggi pomeriggio. Anche se trovare una quadra che tenga assieme il partito di Conte è sempre più complicato. Mentre Salvini e Berlusconi puntano insieme al voto. E il Financial Times si schiera con SuperMario: un endorsement internazionale in attesa di quella telefonata che potrebbe allungare la vita al governo”.

Nel frattempo, però, ci sarebbe una trattativa segreta “sui ministri e sul rimpasto possibile”. Mentre l’ex premier Mario Monti si è lanciato in un endorsement a favore del suo successore, sostenendo che sia l’uomo giusto per continuare a guidare il Paese, le trattative sembrano dunque andare avanti. Con un “piano Conte” per allungare la vita al governo che, però, rischia di non passare. E allora, ecco l’ipotesi di una scissione per salvare capra e cavoli.

“È mistero – scrive Open – sui veri numeri degli eletti pronti alla scissione. Si va dai 40 ipotizzati nelle cronache di ieri ai 15 contati oggi dal Fatto Quotidiano. Che rivela il motivo della convocazione dell’assemblea congiunta di sabato: il capogruppo grillino alla Camera Davide Crippa aveva organizzato una riunione con i soli deputati, tentando un blitz a favore del governo”.

Ti potrebbe interessare anche: Pandemia a trasmissione sessuale. E per non restar “disoccupati”, ecco cosa s’inventano le virostar

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!
-->

“Solo in Italia non si può”. Cruciani sbotta in diretta e demolisce Draghi, l’intervento diventa virale (VIDEO)

“Abbiamo i polmoni incasinati”, intervista bomba al campione. “Visto che non è Covid deve essere altro”