Vai al contenuto

“Esercitazione nucleare in Italia”. L’annuncio della Nato: quando e perché andrà in scena l’operazione

Pubblicato il 16/10/2023 10:24

Continuano a crescere le tensioni intorno al conflitto esploso in Palestina dopo l’attacco di Hamas a Israele, dalle conseguenze ancora imprevedibili. Mentre gli analisti continuano a interrogarsi sul possibile coinvolgimento di altre nazioni nel conflitto, la Nato ha dato il via libera all’esercitazione “Steadfast Noon“, letteralmente “mezzogiorno costante”, che andrà in scena in Italia, Croazia e nel Mediterraneo. A illustrare i dettagli dell’operazione, come riportato dal Messaggero, è stato il Segretario generale della Nato Jens Stoltenberg, che durante una conferenza stampa a Bruxelles ha parlato di “un’esercitazione di routine che contribuisce a garantire credibilità, efficacia e sicurezza del nostro deterrente nucleare e invia il messaggio chiaro che la Nato difende tutti gli Alleati”. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> Chi c’è davvero dietro l’attacco a Israele. La rivelazione del politologo e il risiko globale

esercitazione nucleare italia

Le esercitazioni si svolgeranno dal 17 al 26 ottobre 2023, con corridoi di transito predisposti per raggiungere le aree operazioni sul Tirreno dalle basi di Aviano, Ghedi, Amendola, Gioia del Colle e Trapani. Per l’occasione, saranno istituite alcune aree ad hoc che dovranno essere considerate temporaneamente segregate durante l’attivazione. (Continua a leggere dopo la foto)

esercitazione nucleare italia

L’attività di volo è prevista il 17 e 23 ottobre dalle 11.00 alle 16.00 locali, il 19 e 24 ottobre dalle 12.00 alle 17.00 locali e il 26 ottobre dalle 10.00 alle 15.00 locali. Attualmente, come spiegato sempre da Stoltenberg, “undici Paesi alleati raggiungono o superano il 2%” del Pil nelle spese per la difesa. Mi aspetto che il numero salga in modo consistente l’anno venturo”. (Continua a leggere dopo la foto)

esercitazione nucleare italia

“Israele ha il diritto di difendersi”, ha affermato quindi il Segretario generale della Nato, condannando “l’orribile attacco terroristico” lanciato da Hamas ma sottolineando anche l’importanza di proteggere i civili. Per quanto riguarda la risposta di Israele, Stoltenberg ha chiarito: “Esistono delle regole di guerra, di proporzionalità”.

Ti potrebbe interessare anche: “Migliaia di denunce contro Conte e Speranza”. La rabbia degli italiani e la decisione choc del tribunale