Vai al contenuto

Eric Clapton pubblica una canzone contro i vaccini e i lockdown, e torna all’attacco

Pubblicato il 30/08/2021 10:08

Eric Clapton torna all’attacco contro i vaccini anti Covid e contro il lockdown. Se fino ad oggi si era “limitato” alle dichiarazioni e ai post sui social, adesso ha deciso di ricorrere alla sua arte per mandare i suoi messaggi di critica e libertà. “This has gotta stop” è infatti il nuovo brano pubblicato a sorpresa dal noto chitarrista che sembra fare riferimento ad alcuni dei problemi medici che Clapton ha detto di aver sperimentato dopo essere stato vaccinato con AstraZeneca all’inizio di quest’anno, con risultati, ha detto il chitarrista, “disastrosi”. (Continua a leggere dopo la foto)

“Le mie mani e i miei piedi erano congelati, intorpiditi o bruciavano”, aveva scritto all’epoca. “Sapevo che qualcosa stava andando storto / Quando hai iniziato a dettare legge / Non riesco a muovere le mani, mi metto a sudare / Voglio piangere, non ce la faccio più”, canta Clapton che nel ritornello aggiunge: “Questo deve finire / Basta è abbastanza / Non ce la faccio più a sopportare tutto questo”. (Continua a leggere dopo la foto)

Come racconta Repubblica, scritta da Eric Clapton, la canzone vede la partecipazione del batterista Sonny Emery, del bassista Nathan East e della corista Sharon White ed è stata prodotta da Simon Climie. Un portavoce dell’artista ha detto che al momento non ci sono progetti per un album completo. Nel video ci sono immagini di persone trasformate in marionette o che fissano in stile zombie i loro telefoni; politici o funzionari governativi che si rivolgono alla folla; e altri con cartelli che dicono “Libertà” e “Basta”. (Continua a leggere dopo la foto)

Ci sono anche illustrazioni di Jam for Freedom, il gruppo britannico di artisti di strada anti-lockdown che Clapton sostiene, oltre a immagini di un mondo in fiamme a causa di un disastro ambientale. A luglio Eric Clapton aveva annunciato che non si sarebbe esibito davanti a un “pubblico discriminato”.

Ti potrebbe interessare anche: CostaVolpara, la band che spopola sui social dopo il No ai concerti in cui si richiede il Green Pass