x

x

Vai al contenuto

ELEZIONI IN SARDEGNA: i risultati parziali (in aggiornamento). 71% di schede scrutinate, la situazione attuale

Pubblicato il 26/02/2024 11:01 - Aggiornato il 26/02/2024 20:28

Continuano ad affluire i dati riguardanti le Elezioni Regionali in Sardegna. L’unico definitivo è quello sull’affluenza, che è risultata (un po’ a sorpresa, dopo i numeri in rialzo delle prime ore) in calo al 52,4% dei votanti. Il nome del governatore eletto si dovrebbe conoscere nel pomeriggio, con una scadenza massima che dovrebbe essere intorno alle 19. Il candidato con più voti diventerà governatore anche senza raggiungere la soglia del 50%. Dopo il flop delle precedenti regionali, nel 2019, in cui sbagliarono clamorosamente, non sono previsti exit poll.

ULTIMI DATI AGGIORNATI: SPOGLIO AL 71%, RIMONTA IL CENTROSINISTRA, TODDE AVANTI

I dati in arrivo dalla Sardegna continuano a cambiare il quadro dei risultati. Siamo infatti al 71% delle schede scrutinate. E dopo che Truzzu aveva preso un certo vantaggio, ora i voti delle città sembrano spingere verso la vittoria Alessandra Todde. La candidata del centrosinistra registra il 45,5% nelle preferenze degli elettori ed è avanti, sia pure di poco. rispetto a Paolo Truzzu (centrodestra) che ha ricevuto sinora il 45,2%. A ribaltare la situazione il voto delle città, arrivato in ritardo, dove la candidata grillina sembra godere di un deciso vantaggio. Stabile l’ex governatore Renato Soru con la sua “Coalizione Sarda”, che arriva all’8,3%.