Vai al contenuto

Caso Pedretti, Lucarelli in fuga. “No, perdonami”. Cosa è successo (VIDEO)

Pubblicato il 17/01/2024 13:35 - Aggiornato il 17/01/2024 13:36

Lo aveva promesso su Instagram. “Farò una piccola riflessione sulle cose successe in questi giorni”, aveva detto. Ma oggi, durante una conferenza stampa di presentazione del libro La Tana del Coniglio di Francesca Fialdini e Leonardo Mendolicchio, in due occasioni Selvaggia Lucarelli si è sottratta alle domande dei colleghi. Prima, durante la presentazione, ha rimandato “l’interrogatorio” a dopo la conferenza. Poi, appena conclusa la presentazione del libro, è fuggita dalla pressione della stampa che pure dovrebbe conoscere. E quindi saper gestire. Evidente anche nel video dell’evento la delusione dei colleghi.

<>

Nonostante si tratti di uno degli eventi più discussi di questi giorni. E nonostante la pioggia di critiche ricevute dagli internauti che l’hanno spinta a lasciare X, il social di Elon Musk. O forse proprio per questo. Sta di fatto che Selvaggia non ha spiccicato parola sul suicidio di Giovanna Pedretti. Né sull’indagine aperta dalla magistratura, allo stato contro ignoti, per istigazione al suicidio. I fatti son ormai noti a tutti. La Pedretti si è suicidata, con tutta probabilità per non aver retto al processo mediatico e agli attacchi ricevuti per la sua risposta a una recensione omofoba e irrispettosa verso i disabili.

Ora sui fatti sta indagando la Procura di Lodi. Che procederà all’analisi del cellulare della donna e alla ricerca della recensione incriminata, scomparsa dalla rete. E lo farà con la collaborazione di Google. Solo così sapremo la verità su questa triste vicenda. Quello che è certo, è che la tempesta mediatica sulla Pedretti si è scatenata in seguito all’accusa mossa dalla Lucarelli e dal suo compagno. Che affermavano che la recensione fosse in realtà un fake inventato per attirare visibilità. Ci si aspettava un chiarimento dalla nota opinionista, ma non è arrivato. E anche i post pubblicati nei giorni scorsi dalla Lucarelli su questo caso sono stati subissati di critiche. Per la mancanza di umanità che traspariva dalle sue parole, secondo i tanti che hanno commentato. E ora a questo si aggiunge il rifiuto di rispondere alle domande dei colleghi