Vai al contenuto

“Sciacallo, chieda scusa subito”. Calenda parla di Berlusconi ed esplode la rabbia di Forza Italia

Pubblicato il 07/04/2023 13:15

Una polemica esplosa in un momento particolarmente delicato per Silvio Berlusconi, ricoverato al San Raffaele di Milano per un’infezione polmonare causata da una leucemia mielomonocitica. Con gli esponenti della maggioranza che in queste ore hanno augurato al Cavaliere una pronta ripresa, mentre dall’opposizione sono arrivate prese di posizioni decisamente meno in linea con il galateo. Su tutte quelle del leader di Azione Carlo Calenda, che nel corso della trasmissione Tagadà ha detto: “Penso che sia la chiusura di fatto della seconda Repubblica. La seconda Repubblica è Berlusconi, nel bene e nel male. Non ho mai creduto alla sua successione. E questo ha anche aspetti positivi, vedi i conflitti di interesse. Si chiude un pezzo di storia. Ma la vita è più larga della vita. È stato un leone, anzi, è un leone”. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> Lieta sorpresa per Mario Giordano. Il giornalista esulta: “La verità paga”. Asfaltati Floris e Berlinguer

calenda berlusconi

Una presa di posizione che non è ovviamente piaciuta a Forza Italia, con il presidente dei deputati azzurri Paolo Barelli subito all’attacco: “Carlo Calenda chieda scusa perché non ha il diritto di entrare nel merito della storia di un uomo, di un grande uomo che ha fondato un grande partito, Forza Italia, a servizio del Paese e degli italiani. Nessuno di Forza Italia parteciperà a un dibattito con lui presente, finché non chiederà scusa. Si concentri piuttosto sulla sua esperienza politica”. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Attenti alla truffa del bancomat”. L’allarme dei carabinieri: “Come difendervi quando fate acquisti online”

Sulla stessa falsariga anche l’intervento del senatore Maurizio Gasparri, che ha attaccato il leader di Azione definendolo uno “studente distratto che non ha imparato i principi fondamentali dell’educazione”, per poi ribadire: “Silvio Berlusconi darà ancora a lungo un contributo alla politica italiana”. (Continua a leggere dopo la foto)

Calenda ha poi replicato a sua volta in rete: “Ma scusa di che cosa? Capisco il nervosismo e lo scuso, ma non c’è stata una singola espressione meno che rispettosa e ben augurante da parte mia verso Berlusconi”. Tanti sostenitori di Forza Italia hanno però messo nel mirino il leader di Azione sui social, definendolo “sciacallo“.

Ti potrebbe interessare anche: “Dicono cazz***”. Berlusconi, lo sfogo del prof Zangrillo contro Repubblica e Corriere: polemica aperta