in

Brunetta giura amore eterno al Green pass: “Geniale, va esteso a tutti i lavoratori”

Pubblicato il 10/09/2021 15:20 - Aggiornato il 10/09/2021 15:22

Renato Brunetta ha un nuovo amore. No, non parliamo di questioni sentimentali, ma del Green pass, che il ministro per la Pubblica amministrazione ha definito addirittura “geniale” augurandosi che venga presto esteso ulteriormente. La conferma di un governo che marcia spedito verso una dittatura sanitaria che ha come imperativo il ricatto verso gli italiani, così da spingerli a vaccinarsi a tutti i costi. Ignorando i rischi degli attuali farmaci anti-Covid e la poca efficacia dimostrata contro le varianti più aggressive del virus.

Intervistato da Repubblica, Brunetta ha sottolineato come il Green pass abbia il merito di aumentare il costo psichico e monetario “per gli opportunisti contrari al vaccino”, costringendoli a fare il tampone per avere accesso a una vita normale: “Il vaccinarsi o il non vaccinarsi è un equilibrio dinamico tra costi e benefici: il costo del vaccinarsi, cioè il rischio, col beneficio atteso. Se la stragrande maggioranza delle persone in un certo territorio si vaccina, è chiaro che il rischio dimuisce e quindi il costo – anche se bassissimo in termini di rischio – diventa alto”.

“Sembra un circuito perverso – ha aggiunto Brunetta – alla propensione alla vaccinazione rende irriducibile uno zoccolo di opportunisti. Se non ci fossero stati i vaccini, gli opportunisti non ci sarebbero stati. E allora qual è il gioco da far aumentiamo agli opportunisti il costo della non vaccinazione. Come glielo aunmenti? È la logica geniale del Green pass: gli fai fare il tampone, che è un costo psichico oltre che monetario”.

Prendere gli italiani per il portafogli, insomma, e spingerli a tutti i costi a ricevere la somministrazione. Brunetta ha già pronto il decreto che prevede la fine dello smart working e la carta verde per tutti gli statali, e ora ha aggiunto che il Green pass dovrebbe essere introdotto per tutto il lavoro pubblico e privato ma anche per chi utilizza i servizi pubblici e privati. Guerra totale, dunque, a chi non si piega ai diktat dei virologi-santoni. In un clima di oppressione sempre più marcata.

Ti potrebbe interessare anche: “Buffone, ci hai venduto alla Cina”: Conte contestato durante il tour in Lombardia

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!
-->

I soldi europei non sono ancora arrivati, ma l’Ue ce li chiede già indietro

Fabio Fazio dimentica l’abc della democrazia