in

Appello dei giuristi al Presidente del Consiglio dei Ministri

Pubblicato il 04/08/2022 10:08

APPELLO DEI GIURISTI AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Ill.mo Presidente del Consiglio dei Ministri pro tempore,
Come a Lei ben noto, per poter partecipare alle prossime elezioni politiche fissate per domenica 25 settembre 2022, i movimenti politici, non esonerati da espressa previsione legislativa, devono raccogliere un ingente numero di sottoscrizioni delle liste, onere burocratico particolarmente gravoso stante anche il periodo feriale e la scadenza del termine assai ravvicinato, per il deposito delle liste, dei programmi e delle firme.



La recente legge ordinaria dello Stato n. 84/2022, che ha convertito con modificazioni il decreto-legge n. 41/2022, ha ampliato ancor di più la platea di movimenti e partiti esonerati dall’obbligo. Ciò pone una evidente ed irragionevole disparità di trattamento, nonchè una lesione del principio di rappresentatività democratica, sussistendo la concreta possibilità che alcuni partiti politici rimangano esclusi per l’oggettiva impossibilità di raggiungere il numero di firme necessarie. Diviene, pertanto, necessario, al di là delle argomentazioni non del tutto convincenti di cui alla sentenza n. 48/2021 della Corte costituzionale, che il Governo della Repubblica adotti un decreto-legge ex art. 77, comma 2, Cost. che abroghi o quantomeno introduca una deroga per le elezioni politiche già indette. Questo sarebbe un modo concreto per dimostrare il Suo attaccamento ai valori della democrazia parlamentare.

Avv. Filippo Borelli (Avvocato amministrativista del Foro di Verona)

Prof. Carlo Iannello (Costituzionalista presso Università degli Studi “Luigi Vanvitelli” della Campania)

Avv. Anna Polifroni (Avvocato del Foro di Belluno)

Prof. Avv. Augusto Sinagra (Università “La Sapienza” di Roma ed Avvocato cassazionista del Foro di Roma. Direttore della Rivista della Cooperazione giuridica internazionale (fascia A)).

Prof. Daniele Trabucco (Costituzionalista presso Indef/Unib e Unidolomiti. Dottore di Ricerca in Istituzioni di Diritto Pubblico)

Prof. Carlo Vivaldi Forti (Presidente del Senato accademico Indef/Unib di Bellinzona (Svizzera) e saggista).

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!
-->

“La mia battaglia per la verità”. Consuelo Locati, avvocato delle famiglie delle vittime Covid, annuncia la sua candidatura con Italexit

“Ecco perché noi non vaccineremo”. La denuncia dei farmacisti che si ribellano alla somministrazione e invadono (di mail) la Procura