in

Brexit, altra batosta all’Europa: la differenza del tasso di mortalità tra Ue e Uk è impressionante

Se servisse un altro dato (e in questo lungo periodo ne abbiamo dati tanti) sull’inutilità e la pericolosità dell’Ue e della sua incapacità, eccolo. Dopo aver raccontato del successo del Regno Unito post Brexit, dalla campagna vaccinale alla ripresa della vita e dell’economia, adesso mettiamo a confronto il tasso di mortalità tra Ue e Regno Unito. Il sito Facts4EU ha fatto due calcoli – riporta scenarieconomici.it – basandosi sui dati della John Hopkins University aggiornati al 23 aprile” ed gli ha riassunti in un tabella. Cosa emerge? (Continua a leggere dopo la tua foto)

“Facendo un comparazione dei morti sulla media mobile dell’ultima settimana un cittadino della UE ha 15 volte più possibilità di morire rispetto a quello del Regno Unito. Il calcolo è stato fatto anche sulla base di alcuni singoli paesi europei. Rispetto al cittadino inglese un cittadino continentale ha: 38 volte più probabilità di morire in Polonia; 16 volte più probabilità di morire in Italia; 13 volte più probabilità di morire in Francia; 8 volte più probabilità di morire in Germania; 5 volte più probabilità di morire in Spagna”. (Continua a leggere dopo la tua foto)

Poi ci si chiede perché il Regno Unito non rientri nell’Ue. Con questi risultati perché dovrebbe farlo? “Il fatto che ci siano 15 volte più possibilità di morire in UE rispetto al Regno Unito, e noi, per motivi ambientali, è legato al completo fallimento delle politiche della Commissione europea sui vaccini e il sulle cure. La Von Der Leyen ha fallito in modo clamoroso su tutti i fronti, eppure è ancora li inossidabile, intoccabile, anzi fa ancora la predica agli paesi della UE”. (Continua a leggere dopo la tua foto)

Basta vedere la trattativa, recente di Draghi, che ha dovuto concedere assicurazioni sulla riforma, ennesima, delle pensioni. Conclude scenrieconomici.it, “a Bruxelles fanno, letteralmente, stragi, ma non pagano mai”.

Ti potrebbe interessare anche: “Cecchi Paone, con stupida arroganza e da primo della classe, attacca cuochi e ristoratori, dimenticando che…”

Paragone contro Morani (Pd): “Sei nazista nella testa. No a obbligatorietà dei vaccini!”

“Io non mollo, abbiamo il diritto di vivere!”, l’appello di Vittorio, in marcia verso Roma