in

“Putin sventrerà tutto”: Orsini asfalta chi fornisce le armi all’Ucraina

Pubblicato il 18/03/2022 09:58

È giusto o no aiutare l’Ucraina, vittima dell’attacco militare della Russia di Vladimir Putin, fornendo delle armi? Può essere questa la strada che, indirettamente, porterà alla fine entrambe le parti a sedersi attorno a un tavolo per firmare il cessate il fuoco? Una polemica che continua a tenere banco e di fronte alla quale gli esperti di politica internazionale hanno espresso, in questi giorni, opinioni differenti. A intervenire nel dibattito, in ultimo, è stato il professore dell’università Luiss di Roma Alessandro Orsini.

Orsini, direttore e fondatore dell’Osservatorio sulla Sicurezza Internazionale, è infatti stato ospite dell’uiltima puntata di Piazzapulita, programma condotto da Corrado Formigli e che ha avuto come tema principale, ovviamente, la situazione in Ucraina. Il sociologo, andando controcorrente, si è lanciato in un’analisi molto dura e cruda delle realtà, spiegando quali sono i rischi che si corrono in questo momento.

“Se noi poniamo Putin in una condizione disperata, Putin sventrerà l’Ucraina” ha spiegato Orsini, spiazzando gli altri ospiti presenti in studio. “Come si fa a non comprendere questo fatto così elementare? In Italia le persone sono schierate come se ci fosse una partita di calcio, fai gol, esulti e finisce lì… E come se le persone non si interrogassero sulle conseguenze delle decisioni che noi prendiamo”.

Orsini ha quindi delinato il seguente scenario: “Noi sconfiggiamo Putin… Ammesso che riusciamo in questa impresa anche i partiti italiani si fermano lì: pensate che bello se noi costringiamo Putin ad arretrare. Ma cosa vi aspettate che accadrebbe? Semplicemente che posto in una condizione disperata Putin sventra un Paese intero”.

Ti potrebbe interessare anche: “Gas, nella Ue ognuno deve cavarsela da solo”. Il veto della Germania affossa l’Italia

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!
-->

Pasqua con il Green pass nei ristoranti e treni. A quanto ammonta il danno per i ristoratori

Tutta colpa della Germania. Così Zelenskyj mette in mutande Berlino: la pesante accusa