in

Gli studenti contro la sede del Pd per le morti in alternanza scuola-lavoro

Pubblicato il 19/02/2022 10:43

“Avete le mani sporche di sangue”. Gli studenti protestano a Napoli dopo la morte di due ragazzi durante l’alternanza scuola-lavoro e lo stage. Come racconta Leggo, “tre giovani manifestanti si sono versati addosso della vernice rossa davanti alla sede del Pd Campania in via Santa Brigida, nel capoluogo partenopeo”. La protesta degli Studenti è rivolta contro l’alternanza scuola lavoro e “per un esame di Stato a misura di tutti”. Altri attivisti hanno esposto uno striscione con la scritta in napoletano “C’at accis” (“ci avete uccisi”). I tre manifestanti, vestiti da operai, si sono spogliati di finti abiti da lavoro e hanno versato sul loro corpo della vernice rossa, “simbolo delle morti di Lorenzo e Giuseppe, i due giovani deceduti durante l’alternanza scuola-lavoro e lo stage”, spiegano gli attivisti in una nota. (Continua a leggere dopo la foto)

“Il Pd – sostengono gli organizzatori – è il primo responsabile delle morti di Lorenzo e Giuseppe”. Poi c’è stata un’altra manifestazione, con corteo da piazza Garibaldi alla sede dell’Ufficio scolastico regionale della Campania, organizzata da Coordinamento Kaos, Unione degli studenti Napoli, Studenti autonomi napoletani, Coordinamento studenti flegrei e Fronte della gioventù comunista. “L’alternanza scuola-lavoro utilizza giovani studentesse e studenti come forza lavoro gratuita, a discapito di qualsiasi norma di sicurezza”. (Continua a leggere dopo la foto)

Continua la nota: “Questa non è la nostra idea di scuola. In particolare in un momento di emergenza come questo, la scuola deve essere strumento di crescita sociale e culturale, e non occasione di sfruttamento. In un Paese dove nel 2021 ci sono stati 1400 morti sul lavoro, lo Stato dovrebbe investire in sicurezza e non nella creazione di ulteriore precarietà. Non ci bastano le finte lacrime e l’indignazione da parte dei responsabili, vogliamo l’immediata abolizione dell’alternanza scuola-lavoro e investimenti concreti sull’istruzione e l’edilizia scolastica”.

Ti potrebbe interessare anche: “Dose fatale”. Carabiniere morto dopo la vaccinazione, ora è ufficiale

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!
-->

Ex poliziotto muore poco dopo il vaccino, aperta l’inchiesta. La famiglia: “Giustizia”

“Quarta dose e Green pass”. Ricciardi, nulla dovrà cambiare