in

“Ecco perché la cravatta è pericolosa”. Pregliasco e la nuova surreale crociata

Pubblicato il 12/04/2022 08:33

Da virologo a influencer di moda è un attimo. E così ora Fabrizio Pregliasco indossa i panni dello stylist per uomini e si scaglia contro l’uso della cravatta. Clamoroso ma vero. Come racconta Il Tempo, “il virologo dell’Università Statale di Milano mette in guardia sui pericoli Covid di una mise da uomo troppo elegante. Insomma per prevenire i contagi da virus e batteri sembrerebbe meglio un vestiario casual. «La cravatta? Oggi non la porto e c’è un motivo: la cravatta raccoglie germi ed è vettore di possibili infezioni»”. (Continua a leggere dopo la foto)

Continua Pregliasco, ospite di Rai Radio1 a “Un Giorno da Pecora”: “In luoghi come gli ospedali in questo periodo non andrebbe usata. E poi la cravatta appartiene a uno stile vecchio, ormai superato”. Parola di virologo. L’esperto ha anche lanciato un monito sui dispositivi di protezione individuale, che sono obbligatori solo al chiuso. Per lui “dobbiamo passare dall’obbligo alla responsabilità. La mascherina dovrà rimanere un aiuto, come gli occhiali da sole, da usare al bisogno in particolare per le persone fragili o se stiamo vicino a persone fragili”. (Continua a leggere dopo la foto)

La pandemia, secondo il direttore del Galeazzi, “non è ancora finita” e il virus “probabilmente diventerà endemico con un andamento ciclico, seguendo le stagioni, come le onde di un sasso lanciato in uno stagno, digradanti. Salvo l’insorgenza di nuove varianti”. Proprio in questo senso, “la variante Xe, appena individuata in Gran Bretagna, ma ancora con poche migliaia di casi, ci dice che è una variante ancora più contagiosa del 10% della già contagiosissima Omicron, però non pare avere caratteristiche diverse”. (Continua a leggere dopo il video)

“Vedremo se prevarrà dal punto di vista epidemiologico”. Insomma per Pregliasco un “nuovo rigurgito di casi” è assicurato. Il timore è strettamente legato alla possibilità che emerga “una nuova variante fuori controllo”. E comunque: basta cravatta!

Ti potrebbe interessare anche: “I termosifoni non fermano i carri armati”: Giarrusso (Italexit) smonta la linea del governo

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!

Missili terra-aria alle porte di casa. La Cina consegna le armi che mandano in tilt l’Europa

“Quattro fake news in 3 giorni”. Panorama all’attacco di Open. Volano stracci