in

Muore per Covid infermiere vaccinato con doppia dose

Si stava godendo le meritate vacanze al mare nella sua amata Sardegna, ma dopo qualche giorno aveva scoperto di essere positivo al covid. Il maledetto virus era riuscito a “bucare” la copertura che il doppio vaccino doveva assicurargli.

Per Gabriele Napolitano, il 63enne, infermiere del Cotugno residente ai Ponti Rossi non c’è stato nulla da fare. La prima dose di vaccino gli era stata inoculata a fine dicembre e il richiamo successivo era arrivato puntuale nel mese di gennaio.

I sanitari dell’ospedale di Sassari, dove era stato ricoverato a causa dell’infezione, hanno tentato in ogni modo di strapparlo alla morte, ma alla fine hanno dovuto arrendersi.

Sconsolate le parole del figlio Gianluca riportate da Napolitoday: “Ormai te ne sei andato, una persona come te cordiale gentile sempre disponibile verso tutti innamorato della vita e della tua famiglia, questo coronavirus ti ha portato via da noi nel modo più straziante che una persona potesse immaginare, sei stato il nostro Faro su cui tutti noi potevamo contare. E hai lasciato un vuoto incolmabile in ognuno di noi, Infatti io ti devo sempre ringraziare per tutti gli insegnamenti che mi hai dato per la tenacia e la caparbietà che hai avuto nei miei confronti per farmi diventare quello che ora sono, oltre ad un padre ho perso un amico che riusciva sempre a consigliarmi cose giuste. Con il tempo capisco che sono stato fortunato ad essere tuo figlio, avrei voglia di parlare un po’ con te di tante cose , ma so che non mi è più possibile. Ti voglio ricordare così, felice in famiglia al fianco dell’unica donna che hai mai amato, RIPOSA IN PACE”.

Il Green Pass è un flop! I dati del Sole24ore inchiodano Lega, PD e 5s alle loro responsabilità

Ora chi non ha il Green pass è costretto a mangiare a terra. La foto scandalo