in

La “misteriosa” foto del generale Figliuolo a cena con il medico indagato per falsi Green Pass

Pubblicato il 05/11/2021 12:09

Verrebbe da chiedersi come mai il nostro commissario straordinario per l’emergenza Covid era proprio con lui. Lo scorso settembre il noto generale Francesco Paolo Figliuolo, era a cena con il medico legale Antonio De Luca. Forse non tutti associano il nome di De Luca al fattoche sia indagato nell’inchiesta della Procura di Roma sui green pass falsi. Ma anche gli altri commensali ritrovatisi quella sera risultano legati a indagini per falsi Green Pass. (Continua dopo la foto)

Lo stesso medico legale ha immortalato il momento pubblicando una foto su Facebook che mostra tutti insieme appassionatamente: lui, Figliuolo, il comico Pippo Franco e la moglie Piera Bassino, attrice di teatro, i cui Green pass sono stati sequestrati solamente l’altro ieri, assieme a quello del figlio Gabriele Pippo, dj e produttore musicale che nel 2019 aveva partecipato al reality show «Temptation Isalnd Vip».

I carabinieri del Nas hanno sequestrato i green pass disattivandoli dalla banca dati del Ministero della Salute perchè secondo la ricostruzione dei pm, il medico di base Alessandro Aveni Cirino (anche lui indagato per falso), avrebbe fatto risultare come vaccinati Pippo Franco, la moglie, il figlio, il professor De Luca e alcuni suoi familiari, anche se non erano vaccinati. (Continua dopo la foto)

Il legale della famiglia Pippo, l’avvocato Benedetto Giovanni Stranieri, ha già preparato la richiesta con cui oggi (5novembre) chiederà al Tribunale del Riesame di Roma di annullare il sequestro. Il comico 81enne, infatti, sostiene che il suo green pass e quello dei suoi familiari siano regolari, in quanto tutti e tre si sarebbero vaccinati. 
Fonte il Tempo

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!
-->

Ricchi dividenti e zero investimenti: così i Benetton si sono mangiati le nostre autostrade

Von der Leyen e il jet privato per fare solo 50 km: così l’Ue spende i nostri soldi