in

Foggia, proteste contro il caro carburante: centinaia di tir bloccano la Statale 16

Pubblicato il 23/02/2022 15:04

Centinaia e centina di tir in fila, incolonnati, come segno di protesta verso un caro gasolio ed energia sempre più insostenibile, che rischia di rendere l’inverno 2022 un vero e proprio incubo. Una manifestazione che ha raccolto tantissime adesioni, quella organizzata dagli autotrasporatori, e che ha paralizzato il traffico sia nel Foggiano che in Molise. La testimonianza di un clima di insofferenza crescente verso un governo che tira dritto su obbligo vaccinale e Green pass ignorando le reali esigenze degli italiani.

Come raccontato da Foggia Today, in provincia di Foggia sono stati organizzati in queste ore diversi presidi di protesta: ungo la statale 16 tra Foggia e San Severo, tra Orta Nova e Carapelle e all’ingresso di Lucera. Altri potrebbero essere istituiti nelle prossime ore anche perché, nel frattempo, agli autotrasportatori si sono aggiunti anche gli agricoltori e gli allevatori di varie zone del territori, gonfiando così ulteriormente le dimensioni della protesta.

Trattori e altri mezzi agricoli si sono aggiunti, per esempio, agli autotrasportatori sulla statale 17 che collega Lucera a Campobassso. Una protesta durante la quale si è vissuto qualche attimo di tensione durante la mattinata, quando a seguito di un alterco con un automobilista, uno dei manifestanti è stato trasportato al pronto soccorso.

Stando a quanto rivelato da Repubblica, l’uomo sarebbe stato ferito da un automobilista che aveva urtato il suo mezzo tentando di fare manovra, un incidente poi sfociato in uno scontro fisico tra i due. Trasportata al pronto soccorso, la vittima non sarebbe però in pericolo, mentre il suo aggressore è stato fermato dalla polizia.

Ti potrebbe interessare anche: Cassese: “Basta con le compressioni delle libertà. Se sproporzionate, sono illegittime”

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!

Paragone: “Senza Green pass non si possono nemmeno più pagare le bollette. Siamo alla follia”

Studenti in lotta: occhio a non farvi fregare!