in

Tutti contagiati, Easyjet e British annullano centinaia di voli: cosa sta succedendo

Pubblicato il 05/04/2022 09:26

Il lockdown avrebbe salvato l’estate. I vaccini e il Green pass il Natale. Poi vaccini e Green pass non salvarono il Natale, e allora si parlò di Pasqua. Ma neanche quella volta, era il 2021, le cose andarono così. E allora c’era da salvare un’altra estate e un altro Natale, e quindi inventarono terza dose e Super Green pass, ma nulla. Ora siamo alle porte di un’altra Pasqua e la litania non è cambiata. Peccato però che arrivano già notizie poco rassicuranti. Soprattutto per i vaccinisti e per gli oltranzisti. Come infatti riporta il Corriere, EasyJet e British Airways hanno dovuto cancellare quasi 500 voli tra sabato 2 aprile e lunedì 4 a causa soprattutto degli assistenti di volo e dei piloti contagiati dal Covid-19. Si badi bene: per legge erano tutti stravaccinati. (Continua a leggere dopo la foto)

C’è quindi un’epidemia tra il personale di bordo delle compagnie e il relativo caso negli aeroporti. I passeggeri coinvolti al momento sono oltre 45 mila. Altri voli dovrebbero essere annullati anche durante la settimana. “Se sabato easyJet e British Airways hanno cancellato un centinaio di voli ciascuna, il giorno dopo la low cost britannica ne ha annullati altri 139, l’8% dei collegamenti programmati, e British Airways 91, quasi un settimo delle frequenze previste”. Lunedì 4 aprile easyJet ha cancellato altri 106 voli secondo la piattaforma FlightAware, mentre British Airways 57. Per martedì 5 risultano annullati altri 49 voli (22 British e 27 easyJet), ma il bilancio è destinato ad essere rivisto al rialzo. (Continua a leggere dopo la foto)

Finora, stando a quanto apprende il Corriere, “per easyJet le cancellazioni riguardano al 90% voli da e per il Regno Unito e nel restante 10% è nel resto d’Europa. Le infezioni tra il personale di volo — in particolare in questo periodo dove la variante Omicron è dominante in tutto il continente europeo — fa registrare maggiori disagi anche perché nel frattempo le compagnie aeree hanno meno personale a disposizione. Tra le misure per affrontare la pandemia e per non fallire, infatti, c’è stata quella di licenziare migliaia di dipendenti in un periodo come il 2020 e la prima metà del 2021 dove il traffico è stato o azzerato (per i lockdown locali) oppure ridotto al minimo per le restrizioni”. (Continua a leggere dopo la foto)

Questo ha portato i vettori a non avere personale sufficiente da rimpiazzare al posto di quello ammalato. “Secondo la piattaforma Cirium nella settimana 28 marzo – 3 aprile sono stati cancellati 1.143 voli da/per il Regno Unito contro gli appena 197 nella settimana equivalente del 2019. British Airways ne ha annullati 662, easyJet 357”. Ecco gli straordinari risultati delle campagne anti-Covid. Non è cambiato nulla perché sono di nuovo tutti contagiati ma in compenso l’economia è fallita e milioni di persone in tutta Europa hanno perso il lavoro.

Ti potrebbe interessare anche: I lavoratori non vaccinati non possono essere discriminati! La rivoluzionaria sentenza del Giudice

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!
-->

Sanità, dal 2023 tagli enormi: cosa c’è scritto nella bozza choc della Legge di Bilancio di Draghi

Meno soldi in busta paga. Il governo e la sorpresa di Pasqua per gli italiani