in

Il prof. Donzelli gela il Senato sull’efficacia dei vaccini: le sue parole in audizione, dati alla mano

Pubblicato il 20/01/2022 09:32

Nel corso dell’audizione su “proroga stato di emergenza e contenimento epidemia Covid-19” tenutasi presso la Commissione Affari costituzionali del Senato, il professor Alberto Donzelli ha mostrato i dati di studi internazionali a supporto delle proprie tesi che stroncano l’efficacia dei vaccini utilizzati contro il Covid. Come commenta RadioRadio che ha ripreso l’intervento del professore, “i dati sono inequivocabili, almeno per gli scienziati che hanno l’onestà intellettuale di guardarli con lenti oggettive: la protezione fornita dai vaccini scende con il passare dei mesi. Addirittura arriva sottozero, ovvero diventa negativa, come hanno osservato in diversi Paesi”. (Continua a leggere dopo la foto)

La “negativizzazione” degli effetti delle inoculazioni è stata portata in Parlamento dal professor Alberto Donzelli. E la sua analisi ha dell’incredibile. Le evidenze scientifiche suggeriscono che i vaccini perdono progressivamente di efficacia nel giro di qualche mese, che il Covid ha nettamente diminuito la propria potenza con l’ultima variante Omicron. Le azioni politiche che dovrebbero seguire questi dati vanno però in direzione contraria. Come si può spiegare una tale opposizione tra scienza e politica? Il professor Alberto Donzelli, specialista in Igiene e Medicina preventiva, e fondatore della “Fondazione Allineare Sanità e Salute”, ha mostrato i dati sui positivi al tampone tra inoculati e non inoculati. (Continua a leggere dopo la foto)

Ne emerge che, come abbiamo puntualmente e periodicamente segnalato anche noi, i vaccinati sono più suscettibili al contagio dei non vaccinati. E che l’efficacia di questi cosiddetti vaccini è praticamente nulla, poiché la protezione in alcuni casi scema addirittura dopo un solo mese. Cosa si dovrebbe fare, quindi? Una dose booster ogni 30 giorni? È evidente che si sia scelta – per interessi facilmente immaginabili – la strada sbagliata nella lotta al Covid. (Continua a leggere dopo il video)

Per chiarire ogni dubbio, però, è importante ascoltare l’intervento del prof. Donzelli, numeri e dati alla mano. Un intervento che ha letteralmente gelato il Senato, venuto così a conoscenza di una verità troppo spesso censurata.

Ti potrebbe interessare anche: Paragone con il premio Nobel, in piazza a Milano, per i diritti e le libertà

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!
-->

“Escluderemmo anche un obeso”. Pregliasco, apartheid medica anche con chi è in sovrappeso

“No alla discriminazione dei non vaccinati, il diritto alla salute è per tutti”: l’appello del capo del sindacato dei medici