in

“Delirio di onnipotenza”

Pubblicato il 14/10/2021 10:17

di Salvatore Cincotta.

Draghi ha deciso di continuare con la linea dura, non valutando i danni che può subire il paese a seguito del blocco e dello sciopero ad oltranza previsto dagli operatori portuali e dai trasportatori.

Non si rende conto che non può continuare ad utilizzare ancora la linea dura, quando il 30% della popolazione, vaccinati e non, non condivide l’uso coercitivo del greenpass. (Continua dopo la foto)

La gente non si spiega perché l’Italia deve essere l’unico paese al mondo soggetto a tale restrizioni, soprattutto se utilizzate, come deciso il governo, nel campo del lavoro, prevedendo anche la sospensione dello stipendio.

forse non si rende conto che voler imporre a tutti i costi delle regole non condivise non porta proprio a nulla. (Continua dopo la foto)

A volte é più proficuo arrivare ad un pessimo accorto che intentare una buona causa.

Quando intenti una causa non sai mai come andrà a finire, conviene sempre accontentarsi di vincere, perché tentare di stravincere, in questo caso può portare il paese a subire gravi conseguenze economiche e sociali.

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!

Paragone: “Non mosterò il Green pass per entrare in Parlamento”

“Ferita negli scontri di Roma: cosa è successo davvero”. Il racconto della giornalista de La Stampa