in

“M5S ha perso l’anima”, poi fonda “Centro-popolari per l’Italia”. Carelli, ma facci il piacere!

Il Movimento 5 Stelle, oltre a fare acqua da tutte le parti, perde sempre più pezzi. Lascia infatti un altro deputato. Si tratta del giornalista e parlamentare Emilio Carelli che ha annunciato il suo addio al gruppo parlamentare dei pentastellati: “Non senza sofferenza interiore annuncio la mia uscita dal gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle – fa sapere Carelli – In questo modo dico addio ad un Movimento che ha perso la sua anima”. Eletto a Montecitorio nelle liste grillini, l’ex giornalista di Mediaset spiega che la sua decisione è arrivata “dopo una lunga riflessione”. (Continua a leggere dopo la foto)

Ora, dice Carelli, il suo intento è di creare una nuova componente parlamentare, il “Centro – Popolari Italiani”. Di fatto, un passaggio nell’area del centrodestra. “Potrebbe diventare una casa accogliente per tutti i colleghi che intendono lasciare il Movimento ma temono di restare isolati, ma anche per chi proviene da altri gruppi”. Spiega ancora Carelli le motivazioni del suo addio: “Troppe volte – ricorda – ho assistito a scelte sbagliate che non ho condiviso, persone sbagliate e incompetenti nei posti sbagliati che non ho condiviso”. (Continua a leggere dopo la foto)

Ti potrebbe interessare anche: Salta la pubblicazione del libro di Rocco Casalino. Dopo Speranza, un altro caso

“Ogni volta che ho cercato di esprimere il mio parere – rivela Carelli -, di portare un contributo corroborato da oltre 40 anni di esperienza professionale, sono rimasto inascoltato”. Come se non bastasse, sottolinea Carelli, a fargli maturare la decisione dell’addio “ha contribuito anche il triste spettacolo di queste ultime settimane con il tentativo di compravendita di singoli parlamentare delle opposizioni o dei gruppi minori al solo fine di garantire la maggioranza, peraltro risicata, ad un governo che i voti non aveva più, ma anche l’inadeguatezza del piano di attuazione del Recovery fund”. (Continua a leggere dopo la foto)

Il Centro-La casa dei Popolari rappresenta per Carelli “il primo passo verso la costituzione di un nuovo gruppo parlamentare che vorrei in sintonia col Ppe, sostenitore dell’Europa, della difesa dell’ambiente, del mondo delle imprese e della tutela dei lavoratori mettendo l’innovazione e la ricerca al centro delle proprie iniziative”. E ora nel M5S si parla sempre più di scissione.

Ti potrebbe interessare anche: Salta la pubblicazione del libro di Rocco Casalino. Dopo Speranza, un altro caso

Paragone: “No a Draghi! Lui è un traditore dell’Italia, non una risorsa”

“Nessun ristoro per i negozi sportivi e anche la beffa delle spese per la lotteria degli scontrini”, l’umiliazione del commerciante