in ,

Una cordata italiana per il salvataggio di Brooks Brothers

200 anni di storia e un’idea audace, quella di Luciano Donatelli di creare una cordata per salvare dai duri colpi del Covid il prestigioso marchio Brooks Brothers e di “mantenerlo in mani italiane”.

Brooks Brothers è un marchio centenario, uno tra i brand americani più famosi al mondo di abbigliamento formale e di lusso che “ha vestito uomini d’affari e presidenti degli Stati Uniti”. 

“Crediamo che tenerlo in Patria sia molto importante, specie in un momento come questo in cui il nostro mercato è fortemente messo alla prova da una politica che gioca contro”. Nella cordata guidata da Donatelli e assistita dallo studio Dentons, sotto la mirabile guida di Fabrizio Capponi per la parte italiana, vi è Lorenza Morello, giurista d’impresa, che ha dichiarato: “Sicuramente, per chi fa il mio lavoro di giurista d’impresa, un’operazione come questa è ‘la sfida delle sfide’ perché mette insieme studio del mercato, del prodotto, delle prospettive economiche e commerciali senza perdere di vista l’importante tutela identitaria della casa madre e delle persone coinvolte per la salvaguardia dei posti di lavoro”. 

La strategia utilizzata per il salvataggio del brand è incentrata sull’ e-commerce: “Siamo convinti che tale strategia possa dare nuovo slancio al brand e contribuire ad una distribuzione capillare dei suoi prodotti in tutto il mondo. Stiamo lavorando a un business plan che ci porterà in cinque anni a 3 miliardi di fatturato con investimento molto forte nella pelletteria e di un’intesa di massima con un colosso francese per fare i profumi. Stiamo preparando un piano anche per Brooks Brothers Snow, soprattutto per il mercato cinese, dove si terranno nel 2022 le Olimpiadi Invernali”.

Una bella puntata quella del gruppo italiano che scommette sul rilancio del brand -nonostante “il rebranding sia molto complesso”- affinché siano salvi marchio e posti di lavoro e affinché l’Italia non perda questo prestigioso pezzo della filiera.  

Caos con le compagnie aeree. In vendita ‘voli fantasma’ e rimborsi impossibili di tratte cancellate

Lo scandalo della Mondello Italo Belga: basta speculare sulle coste italiane!