in

“Operazioni rimandate per i non vaccinati in tutta Italia”: dopo lo scandalo Galeazzi, altre agghiaccianti testimonianze

Un caso che continua a tenere banco, quello dell’ospedale Galezzi di Milano dove, come rivelato dalla trasmissione Fuori dal Coro, venivano puntualmente rinviati gli interventi chirurgici in programma sui pazienti non vaccinati. “Soltanto quelli di poco conto” ha chiarito in queste ore il direttore Fabrizio Pregliasco. Ma il suo tentativo di mettere la proverbiale pezza non è stato proprio dei migliori, anche perché nel frattempo sono emerse nuove testimonianze che hanno allargato la portata dello scandalo, purtroppo non limitato soltanto alla struttura del capoluogo lombardo.

La Verità ha raccolto le parole della signora Eleonora, che ha puntato a sua volta il dito contro il Galeazzi: “Il 14 gennaio avevo la visita specialistica, mi è stato detto che tempo due mesi e sarei stata operata. Quando ho rivelato che non avevo ancora fatto il vaccino, il discorso però di colpo si è chiuso”. La donna si è detta decisa a denunciare l’ospedale per difendere il proprio diritto a essere curata, indipendentemente dalle somministrazioni ricevute. Nel frattempo, Pregliasco è stato ascoltato dal procuratore aggiunto di Milano Tiziana Siciliano per fare chiarezza sulla vicenda.

Di casi simili, però, ne stanno venendo a galla in tutta Italia. Sempre alla Verità, la signora Rosa, calabrese, ha raccontato di aver avuto problemi con una struttura del Sud. A consentirle di essere operata, l’intervento della senatrice ex Cinque Stelle Bianca Laura Granato, che ha puntato i fari sul suo caso: “Con un polipo al colon di ben 8 centimetri, la signora aveva programmato l’operazione chirurgica all’ospedale pugliese Ciacco di Catanzaro, ma all’ultimo momento le hanno detto che non era più possibile eseguire l’intervento visto che non è vaccinata”.

Per fortuna di Rosa, la vicenda nel frattempo era finita su tutti i giornali, gettando nell’imbarazzo il commissario straordinario Francesco Procopio. Prima che il caso potesse ulteriormente ingigantirsi, la donna è stata così richiamata dall’ospedale, presso il quale sarà operata in queste ore. La conferma di come, da Nord a Sud, i non vaccinati italiani stiano venendo via via privati anche del diritto alla salute. A questo, d’altronde, ha sempre voluto portarci il governo di Mario Draghi.

Ti potrebbe interessare anche: Vaccinato con doppia dose, muore di Covid il professor Reitani, ex assessore a Udine

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!

Sanremo è Sanremo: capienza totale e nessun distanziamento. E le regole anti-Covid?

3 milioni di ragazzi che non studiano né lavorano: un piccolo esercito di dimenticati dallo Stato