in ,

Nelle società dove tutto ha un prezzo, nulla ha valore

Analisi e citazioni di Lorenzo Borrè.

“Viviamo in un’epoca in cui quasi tutto può essere comprato e venduto. Negli ultimi tre decenni, i mercati -e i valori di mercato- hanno preso a governare le nostre vite come mai prima d’ora. Non siamo giunti a questa condizione attraverso una scelta deliberata. E’ quasi venuta da sè.
[…] Oggi quasi tutto è in vendita. Qualche esempio:
– Una cella di categoria superiore: 82 dollari a notte. A Santa Ana, in California, e in qualche altra città i criminali non violenti possono pagare per una sistemazione migliore – una cella pulita e silenziosa, lontano da quelle dei detenuti che non pagano.
– L’accesso alle corsie di car-pooling per gli automobilisti che viaggiano soli: otto dollari nelle ore di punta. Minneapolis e altre città stanno cercando di ridurre il traffico consentendo a chi viaggia da solo di transitare nelle corsie di car-pooling a tariffe stabilite in base al traffico.
– I servizi di una madre surrogata indiana per portare a termine una gravidanza: 6250 dollari. Le coppie occidentali in cerca di uteri in affitto si rivolgono sempre più all’India, dove la pratica è legale e il prezzo è meno di un terzo di quello corrente negli Stati Uniti.
– Il diritto di immigrare negli Stati Uniti: 500.000 dollari. Gli stranieri che investono questa cifra e creano almeno dieci posti di lavoro in un’area a elevata disoccupazione hanno diritto a una green card che li autorizza al soggiorno permanente.
– Il diritto di sparare a un rinoceronte nero in via d’estinzione: 150.000 dollari. Il Sudafrica ha iniziato a concedere ai proprietari di ranch il permesso di vendere ai cacciatori il diritto di uccidere un numero limitato di rinoceronti, con l’obiettivo di fornire ai proprietari dei ranch un incentivo per allevare e proteggere le specie in via d’estinzione.
– Il numero di telefono cellulare del vostro medico: a partire da 1500 dollari all’anno. Un numero crescente di medici concierge offre consulenza via cellulare e appuntamenti in giornata ai pazienti disposti a pagare tariffe annuali da 1500 a 25.000 dollari.
– Il diritto di emettere una tonnellata di anidride carbonica nell’atmosfera: 13 euro. L’Unione europea mette a disposizione un mercato delle emissioni di anidride carbonica che permette alle società di comprare e vendere il diritto di inquinare.
– L’ammissione di vostro figlio a un’università “prestigiosa”. Benché le rette non vengano rese pubbliche, i responsabili di alcune università al top hanno dichiarato al “Wall Street Journal” che accettano studenti non proprio brillanti i cui genitori siano ricchi e disposti a dare sostanziosi contributi finanziari.”

Michael J. Sandel – QUELLO CHE I SOLDI NON POSSONO COMPRARE – I limiti morali del mercato

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!

La beffa del Green Pass: il governo vuole rilasciarlo solo dopo la seconda dose di vaccino

Devo rimanere libero di dissentire da chi si traveste offendendo Gesù