Vai al contenuto

“Molti miei amici e conoscenti che avevano fatto due e tre dosi hanno preso…”

Pubblicato il 15/12/2021 00:06

Di Salvatore Cincotta

Molti miei amici e conoscenti che avevano fatto due e tre dosi hanno preso il Covid.
Ormai questa possibilità è più che nota.
Ma quello che mi fa specie è sentir dire loro:
“Meno male che mi ero fatto il vaccino se no forse sarei morto o finito in terapia intensiva”.
Già perché ormai i media, con il loro lavaggio quotidiano del cervello, paventano per i contagiati queste due sole possibilità: Finisci in terapia intensiva o muori.


D’altronde lo ha detto anche Draghi, “se non ti vaccini muori”. Quindi, invece di essere un po’ incazzati, perché la decantata protezione promessa dal vaccino non c’è stata, dicono: “è merito del vaccino se sono rimasto vivo” e forti del vaccino, in molti neanche intraprendono alcuna cura.
Ma forse è meglio ricordare alcuni dati dall’inizio pandemia.
Contagiati COVID totali in Italia
5.190.000 8,3% della popolazione
Morti per COVID 135.000
0,23% della popolazione (giusto per capire meglio 2300 persone per 1 milione di abitanti) la maggior parte nel 2020, prevalentemente over 80 con patologie e altre persone curate (si fa per dire) con vigile attesa e Tachipirina.
Guariti 97,6% dei contagiati
E questo accadeva anche prima di 109 milioni di dosi inoculate