in

“I medici positivi ma asintomatici possono lavorare regolarmente”: la decisione choc della California

Gli operatori sanitari positivi al Covid-19 e che non manifestano sintomi potranno andare regolarmente a lavoro, come nulla fosse. La storica decisione è arrivata dal Department of Public Health della California, che proprio in queste ore, come riportato da Abc7 News, ha deciso di modificare le linee guida in materia sanitaria per andare incontro all’evoluzione della pandemia registrata nel corso delle ultime settimane, durante le quali sono aumentate le persone contagiate dalla variante Omicron con i pazienti che, però, nella maggior parte dei casi non sono hanno manifestato problemi di salute rilevanti.

Il Dipartimento dello Stato americano ha così deciso di permettere a medici e infermieri colpiti dal Covid ma totalmente asintomatici di continuare a svolgere la propria professione regolarmente. Il provvedimento è al momento in vigore fino al 1 febbraio, data del prossimo aggiornamento delle linee guida. Nel consentire anche ai contagiati senza sintomi di andare a lavoro, la struttura ha però consigliato “di far interagire queste persone, nei limiti del possibile, soltanto con altri dipendenti e pazienti a loro volta positivi al Covid”.

Interrogato in merito alla decisione adottata dalla testata The Epoch Times, il Dipartimento della Salute californiano ha specificato che “i lavoratori del settore sanitario senza sintomi potranno tornare a lavoro senza bisogno di isolamento o di mostrare un tampone con esito negativo”, consigliando allo stesso tempo di continuare a utilizzare tutte le dovute precauzioni, a partire dall’utilizzo costante delle mascherine all’interno di ospedali e strutture mediche.

Una decisione che non ha mancato di sollevare polemiche e preoccupazioni da parte dello stesso personale sanitario. Bob Schoonover, a capo della SEIU California che conta tra gli iscritti oltre 2 milioni di operatori sanitari americani, ha subito tuonato: “Consentire a lavoratori asintomatici ma che potrebbero ancora essere contagiosi di tornare a lavorare senza ulteriori controlllo è una delle proposte peggiori partorite dall’inizio della pandemia. Siamo molto preoccupati per questa scelta”.

Ti potrebbe interessare anche: I completamente vaccinati sarebbero condannati a infettarsi per sempre: lo studio choc dal Regno Unito

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!

Mezzo milione di precari in più e tanta incertezza: i numeri dell’Italia dopo 2 anni di pandemia

L’Oms boccia i booster: “Inutili con questi vaccini”. La spiegazione degli esperti