in ,

“Dittatura finanziaria… E noi italiani stiamo a guardare”

di Salvatore Cincotta.

Lo scenario e gli eventi che si susseguono ogni giorno mi portano dritto dritto a questa conclusione.


Lo Stato riduce costantemente il denaro in circolazione (non ci sono più in giro banconote da 500/200 euro, stanno scomparendo quelle da 100 euro, banconote che negli altri stati della comunità europea circolano normalmente). (Continua dopo la foto)

Dal 1 di gennaio del 2022 non si potranno fare pagamenti per contanti superiori a 1000 euro.

Come se non bastasse qualche Banca, nello specifico la ING BANK, ha annunciato che eliminerà i propri ATM e non consentirà più ai propri clienti di prelevare contante o versare contante e assegni.

Di sicuro questo esempio verrà seguito da altri istituti. (Continua dopo la foto)

Tutte le Banche, in coro, stanno annunciando che nei prossimi mesi, sulle somme giacenti sui conti, verrà applicata una commissione commisurata all’entità del deposito.
Quindi o investo i soldi negli strumenti finanziari (Titoli di Stato, obbligazioni, azioni, altre forme di investimento) dove la Banca mi farà pagare comunque delle commissioni e delle spese, o pago una commissione sulle giacenze, senza avere la libertà di fare con il mio denaro quello che voglio.

SE NON ALZIAMO LA TESTA SUBITO, DOMANI DI SICURO SARA’ TROPPO TARDI

Cure domiciliari, i medici in piazza lanciano l’ultimatum a Speranza: “Cambi i protocolli”

Conte sta con Fedez contro la censura, ma quando la Rai era Tele-Casalino andava bene