in

Covid, l’allarme dalla Cina: “Contagiati anche over 80 con due dosi di vaccino”

Uno studio dalla Cina che fa tremare, quello arrivato in queste ore proprio mentre i governi di tutto il mondo si interrogano sulle misure da adottare per far fronte alla diffusione della variante Delta. Secondo un dossier pubblicato da esperti della Regione del Guandong e riportato da La Stampa, infatti, si sarebbe verificati nel Paese casi di positività con sintomi gravi anche in pazienti che avevano già ricevuto la doppia somministrazione, a conferma di come i farmaci attualmente disponibili non siano così efficaci nella lotta al Covid-19.

La ricerca cinese ha evidenziato come i vaccini somministrati da Pechino non siano riusciti a proteggere totalmente la popolazione, nemmeno quella più anziana: stando agli ultimi dati diffusi dall’Istituto Superiore di Sanità, tra gli over 80, che sono in larga parte vaccinati, il 57,5% dei casi (487) ha riguardato gli anziani protetti a doppia dose.

Per quanto riguarda i pazienti ospedalizzati, il 10,9% aveva fatto anche il richiamo mentre il 23,6% aveva ricevuto soltanto una dose. I decessi si sono verificati invece nel 65,9 per cento dei casi tra i non vaccinati, nel 9,4 per cento tra gli immunizzati con una dose e nel 24,7 per cento di quelli protetti da doppia dose. Dati che sottolineano il fallimento della campagna a tutela dei cittadini.

“Quando c’è un cambiamento nella composizione della popolazione suscettibile, come nel caso di una immunità diffusa indotta dai vaccini – ha spiegato a tal proposito la professoressa Maria Capobianchi, direttrice del laboratorio di virologia dello Spallanzani, alle pagine de Il Tempo – solo quei virus con caratteristiche diverse da quelle riconosciute dagli anticorpi riusciranno a replicarsi diventando prevalenti. Anche se nelle persone vaccinate le forme gravi di malattia saranno prevenute”.

Ti potrebbe interessare anche: “Costretto a inventare abusi sessuali e riti satanici”. Veleno, il ‘bambino 0’ confessa tutto

Allarme in Riviera: stanno rovinando gli imprenditori balneari. Oltre alla Bolkestein pure questo!

“A cosa serve la discussione sul GreenPass? Sicuramente…”