in

Covid, il governo del caos: tensione sui dati regionali, salta la cabina di regia

Caos! Non solo hanno dimostrato di non sapere prevedere e pianificare nonostante sapessero quanto sarebbe arrivato con l’autunno, adesso si stanno palesemente mostrando in tutta la loro incapacità.

Se prima potevano nascondersi dietro l’alibi dello scoppio imprevisto dell’emergenza, l’Italia è stato il primo Paese ad essere colpito e ad essere sotto l’attenzione degli altri per questo, adesso non ci sono ‘scuse’. E, ahinoi, l’incapacità non riguarda esclusivamente la gestione di eventi straordinari, ma anche il minimo di procedure e regole che loro stessi hanno deciso di darsi.

“Tra governo e Regioni lo scontro” non manca, anzi, cresce. E come se non bastasse “i dati arrivano in ritardo e spesso sono incompleti”, riferisce il Corriere. In un Paese come il nostro bisogna prendere atto del fatto che ci sia anche questa possibilità che i dati non rappresentino la reale situazione. “La cabina di regia, che deve esaminare i numeri, è saltata e così la riunione del Cts che deve esprimere il parere prima dell’ordinanza per l’attribuzione della fascia di rischio”. Riunione che è slittata ad oggi (lunedì’ 9 novembre).

L’Italia sta abbandonando i malati No Covid: “Non lasciateci da soli”

Il disgustoso furto della carrozzina alla campionessa paralimpica Giusy Barraco