in ,

Attentato in Giappone: sparano a Shinzo Abe durante un comizio. Le immagini dell’attacco. Paese sotto choc

Pubblicato il 08/07/2022 07:58

Il Giappone è sotto choc: l’ex primo ministro Shinzo Abe “non mostra segnali vitali” dopo essere stato vittima di un attentato. Abe è stato infatti colpito da due proiettili alla schiena durante un evento elettorale nella regione di Nara. L’ex leader stava pronunciando il suo discorso a sostegno di un candidato del Partito Liberal Democratico in vista delle elezioni per la Camera alta di domenica quando si è sentito il rumore di colpi di arma da fuoco, hanno riferito l’emittente nazionale NHK e l’agenzia di stampa Kyodo. Abe, 67 anni, si è accasciato e perdeva sangue dal collo. (Continua a leggere dopo la foto)

Il governo giapponese ha confermato l’attentato. “L’ex primo ministro Abe – ha riferito ai giornalisti il segretario capo di gabinetto Hirokazu Matsuno – è stato colpito da colpi di arma da fuoco intorno alle 11.30 (4.30 in Italia, ndr) a Nara. Un uomo, ritenuto essere l’attentatore, è stato preso in custodia. Le condizioni dell’ex primo ministro Abe sono attualmente sconosciute”. La polizia di Nara terrà a breve una conferenza stampa per fornire aggiornamenti sulla vicenda. Il premier Fumio Kishida, che si trovava nella prefettura di Yamagata per un evento della campagna elettorale è tornato a Tokyo non appena ricevuta la notizia dell’attentato. (Continua a leggere dopo il video)

Il suo governo istituirà un gruppo di crisi. Abe, il primo ministro più longevo del Giappone, è stato in carica nel 2006 per un anno e di nuovo dal 2012 al 2020. Gli Stati Uniti sono “profondamente preoccupati” per l’attentato contro Shinzo Abe, ha dichiarato il Segretario di Stato Usa, Antony Blinken. Anche l’ambasciatore russo in Giappone, Mikhail Galuzin, ha condannato fermamente il “barbaro” attacco subito dall’ex primo ministro giapponese. “Preghiamo per la salute dell’ex Primo Ministro del Giappone, Shinzo Abe. Condanniamo fermamente il barbaro attentato alla sua vita”, si legge nel messaggio pubblicato sui profili sociali dell’ambasciata.

Ti potrebbe interessare anche: Aveva ragione Montagnier: a generare le varianti sono i vaccini. L’ammissione del virologo italiano

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!
-->

“Subito quarta dose agli over 60”. L’Ema detta le regole e annuncia i nuovi vaccini. Ecco quando arriveranno

“Hanno perso il diritto di parlare”. La Maglie asfalta Speranza in diretta. E Crisanti…